Profilo

Giornalista ed esperto in Comunicazione

Pietro_NigroNato a Napoli il 6 luglio 1969, studia al liceo classico parificato G. Landriani, una antica e considerata scuola retta dai padri Scolopi a Portici, e poi si laurea in Scienze politiche all’università Federico II di Napoli con una tesi in Storia sul 19esimo reggimento Cavalleggeri Guide.

Dopo il servizio militare, segue un corso annuale di formazione in Giornalismo economico organizzato dal settimanale economico napoletano Il Denaro, e si avvicina così al giornalismo.

Sotto la guida di Francesco Benucci, nel marzo 1996 la sua prima esperienza: scrive di economia per Il Roma, il quotidiano napoletano già di Achille Lauro e rilanciato da Pinuccio Tatarella. Il suo primo articolo, di fatto un piccolo scoop successivamente ripreso anche dal Mattino, rivela che i tedeschi della Muller Weingartner vogliono lasciare la Mecfond, azienda rilevata un anno prima per un rilancio rivelatosi più difficile del previsto.

Dal maggio successivo, scrive di sindacati per il Denaro e per la pagina di economia del Corriere del Mezzogiorno, il nuovo panino lanciato dal Corriere della Sera.

Contemporaneamente, la prima significativa esperienza come addetto stampa per Ernesto Caccavale, europarlamentare di Forza Italia e vice presidente della Commissione Libertà civili del Parlamento europeo, con cui lavorerà fino alla campagna elettorale del 1999.

Tra il 1999 e il 2000 è al Denaro, dove gli viene affidato il compito di far nascere un nuovo supplemento, il Denaro delle professioni, che curerà fino al 2003 e che gli permetterà di seguire da vicino tutto il mondo delle professioni, ordinistiche e associative, e i temi sociali, economici e professionali che li riguardano sia a scala nazionale che locale. Dal 2000 si occupa anche della rivista Ingegneri Napoletani e scrive per le pubblicazioni dell’Ordine degli Architetti di Napoli

Tra il 2001 e il 2003 è alla Verità, poi rinominata Napolipiù, coraggioso quotidiano indipendente napoletano, dove scrive di politica regionale, e, a partire dall’11 settembre, svilupperà anche le pagine di cronache internazionali e nazionali, grazie al massiccio quanto sapiente ricorso a tutte le possibilità offerte da internet per sopperire alla cronica mancanza di agenzie del giornale.

Tra il 24 e il 2008 si occupa di diversi progetti, che segue come consulente in comunicazione e marketing: cura campagne pubblicitarie (Euroservice, Combas, Cartamediale), va a Taiwan per la Combas per ricerche di mercato sulla banda stagnata, scrive il libretto “Il Testamento biologico” per la Fondazione Veronesi, cura per il Dipartimento di Biologia e Patologia cellulare e molecolare dell’Università Federico II l’Ufficio stampa internazionale del I Corso di Aggiornamento EUGENE II per ricercatori e specialisti del Centro europeo di Eccellenza per la Genomica del Diabete di tipo II.

Tra il 2003 e il 2009 lavora anche per il Consorzio Nazionale Acciaio, oggi Ricrea, di cui cura la rivista Acciaio e l’ufficio stampa di Acciaio Amico, il grande concorso che ogni anno porta la raccolta differenziata dei contenitori in acciaio nelle scuole elementari e medie di Napoli, Salerno, Bari, Palermo, Cagliari, Ancona e Macerata e Perugia.

Partecipa alla Nowie Technologie ooo, un ambizioso quanto sfortunato progetto per installare un impianto di bricchettaggio di lignite di carbone in Bashkortostan (Russia), entra nella in una società che vorrebbe costruire un Golf Hotel da 200 stanze a Sapri, e infine fonda con alcuni costruttori ed imprenditori la società Condo Hotel Italia, il primo esempio di condohotel in Italia.

Tra il 2007 e il 2008 aiuta Itaca Ong Onlus a riorganizzare le atttività di comunicazione off e on line, poi sviluppa un piano di marketing finalizzato all’espansione delle attività di una nuova società editrice fondata dal suo amico Massimo Solimene, la Spazio Creativo Publishing, che sta cercando di farsi spazio nel nuovo mondo del publishing digitale.

Dal 2008 è direttore di Rete 3, la nuova emittente televisiva che un imprenditore sta impiantando a Praia a Mare, in Calabria. Si lancia animosamente nello sforzo immane di far nascere da zero una nuova tv, organizza e forma il personale tecnico e i giovani giornalisti che lo affiancano, sviluppa i programmi basilari della televisione che, insieme alle migliori produzioni che riesce a reperire a basso costo, costituiscono un palinsesto più che dignitoso per una piccola tv locale, effettua un intenso lavoro di accreditamento presso tutte le istituzioni politiche, amministrative, militari, religiose, economiche e sociali del territorio a cavallo tra le province di Cosenza, Potenza e Salerno, organizza ed avvia la raccolta pubblicitaria, e soprattutto lancia un sito internet che trasmette sia in streaming che on demand tutti i programmi della tv.

Nel 2012 lascia una tv ormai ben avviata, e continua ad occuparsi di comunicazione e marketing in tandem con il suo amico Nando Pagliarulo, un mago del web e del 3d, con cui fonda muovere.com, con cui sviluppa alcune iniziative di informazione (www.sitilandia.it, okcalabria, www.praia5stelle.it) e pubblicitarie (Senatore hotels, Uliveti Tenute Lomonaco).

Poi si sposta a Roma per aiutare Enzo Cirillo a riposizionare on line il suo giornale Scelgo, il primo settimanale free press d’Italia.

Nel 2014 segue un Master del Sole 24 Ore in Giornalismo politico economico e informazione multimediale, dopodiché inizia a collaborare con il sito web del prestigioso quotidiano economico finanziario.

Intanto, continua ad avviare iniziative: nel 2015 lancia il sito dedicato alla Musicoterapia italiana, e fonda l’associazione culturale Musicamente. Poi mette in cantiere il grande evento che dovrebbe far ritrovare tutti gli ex alunni del Landriani nella scuola che riaprirà per l’occasione il 4 luglio 2015.

Rispondi